Pista ciclabile, il progetto nel cassetto

Un progetto di pista ciclabile rimasto nel cassetto. Eppure era stato presentato in pompa magna in Comune con sindaco, assessori, Soprintendenza. Ma il Comune ha scelto di “farselo in casa”, provocando le proteste dei ciclisti. Perché sulla pista ciclabile non si arriva da Mestre in bici. Bisogna attraversare la strada o prendere il tram. Adesso i progettisti – l’architetto Giampaolo Mar e l’ingegnere Franco Pianon – hanno deciso di tirare fuori gli elaborati del progetto di massima donati al Comune e di presentarli ai commissari.

Continua a leggere l’articolo di La Nuova Venezia sabato 21 marzo 2015 al seguente link:

2015032129843906

Rispondi