I manifestanti: “Un divieto al posto della pista”

Il popolo delle bici all’attacco: “Zappalorto non ci ha mai ricevuto”.

“Pmv e il Comune avevano immaginato una pista ciclabile già pronta per l’arrivo del tram a Venezia, ma tutto quello che abbiamo ora è un divieto”: così gli organizzatori del corteo a pedali che ieri ha occupato il ponte della Libertà descrivono la difficile situazione che si è venuta a creare a cavallo tra Mestre e Venezia dopo l’estromissione delle biciclette per motivi di sicurezza.

Continua a leggere l’articolo de La Nuova Venezia domenica 22 marzo 2015

2015032229849228

Ciclisti infuriati paralizzano il traffico

In duecento armati di fischietti e bandiere. Rallentamenti per oltre un’ora.

Ennesima mattinata di disagi e rallentamenti lungo il Ponte della Libertà tra Mestre e Venezia, dove anche ieri automobili, autobus e scooter sono stati costretti a scalare le marce e ad armarsi di una buona dose di pazienza prima di riuscire a raggiungere Piazzale Roma; questa volta, però, a tenere in ostaggio il traffico, non è stato un incidente stradale o un cantiere aperto, quanto piuttosto un esercito di ciclisti inviperiti che hanno occupato le uniche corsie del collegamento tra laguna e terraferma per protestare contro l’impossibilità dei mezzi a pedali di raggiungere Venezia in sicurezza e da maggio al divieto di salire sul cavalcavia di San Giuliano, causa il passaggio del tram.

Continua a leggere l’articolo de La Nuova Venezia domenica 22 marzo 2015

2015032229849222

Protesta delle due ruote in corteo sul Ponte: “Vogliamo la ciclabile”

In 250 su due ruote per reclamare la Pista ciclabile sul Ponte della Libertà. E’ una “biciclettata” di protesta organizzata ieri mattina da Mestre a Venezia con il titolo “Su e zo per el ponte, in bici tra Mestre e Venezia”, una delle iniziative delle associazioni che si battono per ottenere un percorso sicuro per raggiungere il centro storico. Dopo la protesta notturna, durante la prova elettrificata del tram, gli amanti delle due ruote sono quindi tornati a farsi sentire con una pedalata pacifica.

Continua a leggere l’articolo de Il Gazzettino domenica 22 marzo 2015

2015032229850726

Biciclette all’arrembaggio del ponte

Tandem, bici da corsa e da città, mountain bike iper tecnologiche, ma anche vecchie Graziella tornate da poco di moda e modelli fai-da-te di cargo bike con tre ruote e il carrello per trasportare la spesa. Ieri almeno in duecento hanno risposto all’appello di pedalare all’arrembaggio di Venezia lanciato dalle associazioni dei ciclisti di tutta la città. Giovani con caschetto e abiti da ciclismo, pensionati e famiglie, è un popolo eterogeneo quello degli amanti delle bici e tutti hanno in comune un unico desiderio: vedere finita la pista ciclabile sul Ponte della Libertà.

Continua a leggere l’articolo del Corriere del Veneto domenica 22 marzo 2015

2015032229850910

Pista ciclabile, il progetto nel cassetto

Un progetto di pista ciclabile rimasto nel cassetto. Eppure era stato presentato in pompa magna in Comune con sindaco, assessori, Soprintendenza. Ma il Comune ha scelto di “farselo in casa”, provocando le proteste dei ciclisti. Perché sulla pista ciclabile non si arriva da Mestre in bici. Bisogna attraversare la strada o prendere il tram. Adesso i progettisti – l’architetto Giampaolo Mar e l’ingegnere Franco Pianon – hanno deciso di tirare fuori gli elaborati del progetto di massima donati al Comune e di presentarli ai commissari.

Continua a leggere l’articolo di La Nuova Venezia sabato 21 marzo 2015 al seguente link:

2015032129843906

Pedoni e ciclisti sabato sul Ponte della Libertà

Manifestazione per sollecitare un collegamento sicuro: bisogna tutelare chi raggiunge il centro storico.

Partenza sabato 21 marzo alle 9:30 da piazzetta Coin e alle 10:00 dalla Porta Blu del Parco di San Giuliano. Doppio concentramento per la manifestazione dei ciclisti cittadini che tornano sabato prossimo 21 marzo, a percorrere tutti assieme il Ponte della Libertà. Per chiedere, ancora una volta, un collegamento sicuro per pedoni e ciclisti tra il centro storico e la terraferma.

Articolo su La Nuova Venezia giovedì 19 marzo 2015

2015031929826637

Bici in corteo sul ponte per protesta

Sabato 21 marzo nuova manifestazione per sollecitare la pista ciclabile.

Una biciclettata fino a Venezia per chiedere la pista ciclabile. Dopo il blitz notturno di qualche sera fa in occasione della prima prova elettrificata del tram, una ventina di associazioni sabato invitano a raccolta gli amanti delle due ruote per una pedalata sul Ponte della Libertà. Il ritrovo è fissato in piazzetta Coin alle 9:30 mentre un secondo raggruppamento si terrà alle 10:00 alla Porta Blu del Parco di San Giuliano. Scortato dai Vigili Urbani, il gruppone arriverà fino in Piazzale Roma, e non anche al Tronchetto come in precedenti edizioni, per poi fare ritorno in terraferma.

Articolo su Il Gazzettino mercoledì 18 marzo 2015

2015031829816039

 

Tram a Venezia, “prima” contestata

Protesta dei ciclisti e sit-in giovedì notte 12 marzo per la prova elettrificata sulla linea fino a piazzale Roma.

I ciclisti rallentano la prova elettrificata del tram fino a Venezia. Non sono mancati momenti di tensione giovedì notte, quando il soluto rosso per la prima volta in assoluto ha raggiunto piazzale Roma senza nessun traino, alimentato dalla corrente. Le associazioni che si battono per ottenere la pista ciclabile tra la terraferma e il centro storico, hanno fatto le ore piccole per mettere in scena la protesta, peraltro annunciata.

Articoli su Il Gazzettino, La Nuova Venezia, Corriere del Veneto di sabato 14 marzo 2o15

2015031429784307

2015031429785914

2015031429784023

2015031429784298

 

Ciclabile del ponte: Rivolta anti tram dei ciclisti

RIVOLTA ANTI TRAM DEI CICLISTI

Giovedì 5 marzo notte i ciclisti bloccheranno i test del tram. Ed è solo l’inizio perché le associazioni che si battono per il diritto di andare a Venezia in bicicletta è quella di aprire un contenzioso con gli Uffici della Mobilità del Comune, responsabili di un progetto che di fatto rende impossibile l’utilizzo del tratto di pista ciclabile che è stato realizzato sul Ponte della Libertà…(continua a leggere al link sotto).

 

ARRIVANO I PRIMI PEZZI DELLA PISTA “SOSPESA”

Tra un paio di settimane arriveranno le passerelle così la pista ciclabile sul Ponte della Libertà comincerà finalmente a prendere forma….(continua a leggere al link qui sotto)

 

Articoli su Il Gazzettino, domenica 1 marzo 2015

2015 gaz.01_03_