La piattaforma della FIAB per il treno + bici

E’ necessario potenziare il servizio treno + bici nel trasporto regionale e, finalmente, farlo partire anche sulle lunghe percorrenze nazionali. 

Questo è il succo della “piattaforma” FIAB per il Treno+Bici, una serie di proposte per favorire l’intermodalità del treno con la bicicletta, una scelta di trasporto “sostenibile” che aiuta a migliorare l’ambiente e la qualità della vita di tutti.

Continua a leggere l’articolo cliccando qui sotto…

http://fiab-onlus.it/bici/attivita/treno-bici/item/1107-piattaforma-fiab-trenobici.html

Maleducazione sui pedali? No, grazie (4a puntata)

Anche tra i ciclisti c’è chi si comporta male … ed è sbagliato difenderlo

Insomma, dopo aver spiegato che le campagne denigratorie son faziose e che, per chi usa la bici, alcuni comportamenti sono “salvavita”, va anche detto che capita talvolta di assistere a comportamenti riprovevoli. Che non sono tipici dei ciclisti, ma di cittadini” maleducati”. Vediamone alcuni senza cadere in oziose elencazioni, visto che è più utile, come fanno molte associazioni FIAB, sensibilizzare ad un uso corretto e sicuro del mezzo. Ricordandosi che nessuno di noi appartiene a priori ad una sola categoria.

Maleducazione sui pedali? No, grazie [4° puntata]

 

Maleducazione sui pedali? No, grazie (3a puntata)

Le accuse di maleducazione ai ciclisti .. arma di distrazione di massa. Parliamo d’altro?

Abbiamo parlato, nella 2° puntata, delle campagne denigratorie, irrazionali e “di pancia” scatenate da certa stampa contro chi usa la bicicletta, che non costituiscono certamente una discussione utile e seria sui problemi della mobilità e dell’educazione stradale.

Al di là del fastidio che ci possono dare, credo dovremmo lavorare per riportare il dibattito soprattutto sul piano della proposta politica (che è poi quello che i nostri avversari temono di più) ed evitare di cadere nella trappola del litigio sui comportamenti personali della supposta “categoria”….

Le accuse di maleducazione ai ciclisti .. arma di distrazione di massa. Parliamo d’altro?

Maleducazione sui pedali? No, grazie (2a puntata)

I ciclisti non sono maleducati (basta con le campagne denigratorie), ma quelli che si comportano male ci sono (non difendiamoli).

 A prestar fede a certi articoli  su quotidiani o siti web, sembra di capire che nelle nostre città, inquinate e caotiche, dove pedoni e ciclisti sono vittime quotidiane, il problema sia la maleducazione dei ciclisti.

Quanto son faziosi. Pensano che le strade debbano restare dominio assoluto dell’auto e le città conservarsi invivibili qual sono. Sono impauriti dal cambiamento e si oppongono strenuamente all’inevitabile…..

http://www.fiab-onlus.it/bici/notizie/a-ruotalibera-opinioni-e-commenti/item/1011-maleducazione-due.html

Maleducazione sui pedali? No, grazie [1° puntata]

I ciclisti non sono maleducati (basta con le campagne denigratorie), ma quelli che si comportano male ci sono (non difendiamoli).

A prestar fede a certi articoli  su quotidiani o siti web, sembra di capire che nelle nostre città, inquinate e caotiche, dove pedoni e ciclisti sono vittime quotidiane, il problema sia la maleducazione dei ciclisti….

http://www.fiab-onlus.it/bici/notizie/a-ruotalibera-opinioni-e-commenti/item/1007-maleducazione-uno.html